Tag: zacca

Radersi come un Uomo Alfa – Capitolo 3: The Plastic Choice

Ho comprato (in occasione di un regalo per alcuni amici) un rasoio Wilkinson Classic a pettine chiuso in plastica. L’ho pagato circa 5 euro con anche le lamette Wilkinson (che non sono affatto male, anche se le trovo non all’altezza delle altre lamette che uso normalmente).

Questo rasoio è lungo circa 10 cm e quindi risulta più lungo rispetto al Fatip e pesa 43 grammi con la lametta montata. Quindi risulta molto più leggero del Fatip ma risulta comunque un ottimo rasoio nonostante il prezzo praticamente irrisorio. E’ un rasoio a 2 pezzi e rende il montaggio molto facile perchè basta ruotare il manico per avvitare o svitare la testa per montare la lametta. Tra l’altro, a differenza del Fatip, la testa del rasoio protegge completamente la lametta che risulta completamente racchiusa nel corpo del rasoio. E’ una soluzione che trovo molto bella esteticamente oltre che pratica.

Non sarà il rasoio della mia vita, però come alternativa o da portare in vacanza non è affatto male.

Permanent link to this article: http://www.andrea.rustichelli.name/radersi-come-un-uomo-alfa-capitolo-3-the-plastic-choice/

Sfida tra lamette

Ecco qui le foto delle lamette che utilizzo in questo momento e che sto confrontando per capire se quanto riportato in internet sia realmente corretto.

Ho iniziato con le Astra Platinum perchè erano le più consigliate per i principianti e devo dire che sono molto valide anche adesso che ho iniziato a prendere la mano. Devo ammettere che, come hanno commentato su alcuni siti internet di appassionati, la lama migliora verso il terzo utilizzo. Non l’ho mai utilizzata più di 5/6 volte. Ha una rasatura precisa e relativamente morbida.

Per quanto riguarda invece le Feather effettivamente sono più dure e meno permissive. Le ho provate un paio di volte e la prima volta avevo il viso che sembrava un campo di battaglia (mi sono tagliato in posti mai sperimentati prima d’ora), mentre al secondo e terzo utilizzo (man mano che diventavo più confidente) la qualità della rastura è nettamente migliorata. Sicuramente è una lametta che non perdona gli errori.

Permanent link to this article: http://www.andrea.rustichelli.name/sfida-tra-lamette/

Radersi come un Uomo Alfa – Capitolo 2: Italian style

Una cosa è certa, ormai mi sono fatto conquistare dalla pogonotomia.

Quindi per non rischiare la vita ho deciso di provare un rasoio di sicurezza. Dopo varie indagini su internet ho optato per un rasoio prodotto in Italia dalla Fatip con pettine chiuso (closed comb). Per partire (so che sono solo un principiante) ho preso anche pennello e ciotola dell’Omega. La rasatura è diventata una coccola e un gesto da vero uomo alfa. Anche se devo ammettere che la pensavo più “dura” come rasatura… sarà che le lame Astra sono molto permissive. Comunque è il top.

Dopo i primi utilizzi posso confermare che rade benissimo. Le lamette Astra sono molto morbide, mentre le Feather effettivamente sono abbastanza dure e se non vengono usate con attenzione e, soprattutto, se non si fa attenzione alla preparazione della barba, possono provocare tagli e irritazioni. Il rasoio di sicurezza a pettine chiuso (o closed comb) è molto confortevole, ma penso che il suo utilizzo sia ottimo con la barba di qualche giorno… se è troppo lunga perde di efficacia.

Il peso del rasoio (con la lametta montata) è di 70 grammi. Il peso e il bilanciamento servono per dare la giusta pressione alla testa del rasoio e non è necessario premere eccessivamente sulla pelle. E’ sufficiente lasciare scorrere il rasoio.

Aggiornamento di Novembre 2019: la testina del rasoio (anche se la lavo dopo ogni utilizzo e poi procedo all’asciugatura) ha perso parte del colore e il metallo si è rovinato. Non inficia sulla qualità della rasatura, ma sinceramente ci sono rimasto male.

Permanent link to this article: http://www.andrea.rustichelli.name/radersi-come-un-uomo-alfa-capitolo-2-italian-style/

Radersi come un Uomo Alfa – Capitolo 1: Pericolo di morte

Cosa nasconde questa bellissima scatola (con un sistema di chiusura degno di uno scrigno)?

Un rasoio a mano libera di alta qualità del marchio giapponese Titan. Il rasoio è fatto a mano, così come l’affilatura della lama che è veramente tagliente. La lama è realizzata con il miglior acciaio giapponese mentre il manico è in legno di mogano scuro con incastonato il simbolo Titan in un elegante colore oro.

Ho appoggiato la lama del rasoio alla guancia e ho provato ad abbassarla di pochi millimetri… mi sono messo a piangere dalla paura di morire sgozzato. Un oggetto bellissimo che mi ha aperto un mondo nuovo e affascinante. Ormai ho deciso di cambiare le mie tecniche, il mio stile e i miei strumenti per la rasatura. Nulla sarà più come prima.

Ovviamente a completare il regalo era presente una coramella di cuoio per la cura del filo della lama.

Mi sto abbandonando alla pogonotomia.

Permanent link to this article: http://www.andrea.rustichelli.name/radersi-come-un-uomo-alfa-capitolo-1-pericolo-di-morte/

La vita perfetta

Quello che riporto di seguito è un articolo che avevo pubblicato, se non ricordo male, su borotalcol.org… oppure su una precedente versione del mio sito basata sul CMS Serendipity. In ogni caso lo ripropongo…


Molto probabilmente queste righe sono il frutto della serata che sta iniziando. Per chi non lo sapesse oggi è venerdì. Sono a casa da solo, i parents sono fuori e sono davanti al pc con un cuba libre fatto a mano con tanto di lime e zucchero di canna. Spero di riuscire e postare le foto della preparazione nei prossimi 3 anni. Colonna sonora: Hotel Costes. Puro polleggio. Mi accorgo solo adesso che il titolo del post e la descrizione di questo inizio serata possono portare il lettore a facili accostamenti… eppure non è mia intenzione. La vita perfetta richiamata dal titolo non è la mia, bensì quella di alcune persone che si ha la fortuna (o la sfortuna) di incontrare. Quelli che magari subito non ti danno confidenza ma poi basta poco per rovesciarti addosso confidenze e segreti che tu guarderesti bene dal divulgare. Quelli che tu dici una cosa e loro dicono di aver vissuto una esperienza simile sulla loro pelle, però infinitamente migliore. Quelli che hanno sempre un mare di ragazze ai loro piedi. Quelli che non devono mai attaccare gancio con le ragazze, perchè tanto sono le ragazze che ci provano (in modo palese e sensuale) con loro. Quelli che sono stati in posti migliori dei tuoi. Quelli che entrano nei locali che tu vedi solo dalla fine della fila perchè tanto non ti faranno entrare. E poi mi viene in mente Paperino. Un racconto dove lui immaginava una sua vita perfetta. Dirigente di una importante azienda, sposato con Paperina, una lussuosissima macchina (e non la vecchia 313), Zio Paperone in fase di pensionamento che gli avrebbe lasciato tutta la sua immensa fortuna… …una vita perfetta… buca sui campi da golf al primo tiro… vittoria in ogni gara con i motoscafi… ogni agio e ogni lusso possibile… mai una cosa storta… …poi però inizia a diventare apatico, grasso, insofferente, annoiato… …si sveglia dal sogno e la prima cosa che chiede a Zio Paperone è di essere messo su un aereo diretto al polo nord per risolvere i soliti problemi dello Zione… fin che c’è decide di prendere l’aereo più scassato… giusto per essere sicuro di avere dei problemi già durante il viaggio… Il perdente… ecco una figura sottovalutata ma mitica… Quanto mi piacciono i perdenti… quelli che ci provano… i Paperino della situazione. Quelli che si godono la vita in ogni momento perchè è la vita che li mette alla prova. E’ la vita che gli tira dei pugni nello stomaco. Quelli che le ragazze le devono inseguire… Quelli che rimangono fuori dai locali perchè non hanno la camicia… Quelli che si impegnano ma che falliscono… Quelli che non hanno la macchina nuova ma non si fanno problemi a parcheggiarla dove ce n’è bisogno… Quelli che quando una ragazza gli dice “Andiamo?” loro sono talmente ubriachi che vanno a smarrirsi in un non meglio identificato punto della spiaggia… Quelli che come il coyote non smettono mai di provarci e si rialzano con le ferite ancora doloranti ma con la voglia di continuare a giocare… Perchè a me i perdenti sono sempre stati simpatici… quando ti raccontano le loro avventure nascondono dietro il loro timido sorriso il piacere per averci provato ed aver fallito… quella piacevole sensazione che ti fa sentire un eroe anche se, in fondo, non hai fatto nulla di speciale. In attesa della prossima caduta!


La foto che avrei sempre voluto utilizzare per questo articolo era la vignetta finale del racconto di Paperino citato nel post. Ma non sono mai riuscito a recuperarla, per questo motivo ho utilizzato la foto del cuba libre che avevo preparato quel venerdì sera citato nel testo.

Questo post è dedicato a Paperino. Con me nella foto e co-autore del blog borotalcol.org.

Permanent link to this article: http://www.andrea.rustichelli.name/la-vita-perfetta/

Total Digital Experience

Ormai sappiamo tutti cos’è la “customer experience”… è una delle espressioni maggiormente utilizzate in organizzazione, marketing, gestione aziendale, organizzazione lean, ecc. ecc.
Ma ai nostri giorni la “customer experience” (è inutile affermare il contrario) deriva da una sempre maggiore informatizzazione dei processi e delle modalità di interazione tra il cliente e la società fornitrice del bene/servizio. Sia ben chiaro che la “customer experience” è anche altro… ma comunque poco altro rispetto all’informatica.

E come diceva un mio professore alla facoltà di ingegneria informatica:

“un programma o funziona o non funziona. E se un programma funziona… funziona per tutti.”

Questa frase mi ha sempre fatto riflettere, soprattutto quando si fanno interventi software volti a migliorare la “customer experience”. Trovo riduttivo infatti ricondurre uno sviluppo software al soddisfacimento dei bisogni o per aumentare la soddisfazione dei clienti. Se uno sviluppo software funziona, funziona sia per i clienti sia per i clienti interni (ovvero coloro che all’interno delle società si occupano delle attività oggetto di sviluppo). Proprio perché se uno sviluppo software viene fatto bene, con logica, con coerenza e con un obiettivo ben definito, i vantaggi non sono limitati al cliente “esterno”, ma si propagano (magari in modo ridotto) anche sui “worker” (ovvero coloro che agiscono il processo che ha beneficiato dell’intervento software). Ecco che in questo caso allora i “worker” diventano veramente clienti “interni” nel senso che anche loro beneficiano dell’intervento di evoluzione software.
Beh quindi a questo punto mi chiedo se abbia ancora senso parlare di “customer experience”. Secondo me i benefici dell’intervento devono essere riassunti in questo modo:”

“customer experience” (anche detta “internal customer experience”) + “worker experience” (anche detta “external customer experience”) = “total digital experience”

Proprio perchè l'”experience” migliora per tutti gli attori coinvolti nel processi oggetto di sviluppo e la natura dell’intervento è (ormai quasi sempre) puramente digitale.

Come ultima cosa, vorrei farvi notare come questo sia il post che, a livello mondiale, ha il maggior numero di ” (doppi apici).

Permanent link to this article: http://www.andrea.rustichelli.name/total-digital-experience/

Statistiche del mio sito personale “andrea.rustichelli.name” al 31/12/2018

Fine anno tempo di statistiche… ho deciso di pubblicare, per la prima, volta i dati sulle visualizzazioni del mio sito dal 15/09/2012 al 31/12/2018. Ovviamente le statistiche sono condotte con un plugin che non permette l’identificazione dell’utente che sta visualizzando il sito www.andrea.rustichelli.name per un paio di buoni motivi:

  • per la nuova normativa GDPR sarei punibile di una multa multi milionaria. Se facessi una strage la pena sarebbe sicuramente inferiore.
  • secondo motivo, quello più importante, non mi interessa sapere chi guarda il mio sito.

Ciò premesso ecco il riassunto “visuale” dei primi 6 anni (abbondanti) del mio sito personale. Colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che, anche solo per errore, sono atterrati su queste pagine che, credetemi, sono il frutto di tanta passione e di moltissime ore passate davanti allo schermo del mio portatile (e non solo).

Permanent link to this article: http://www.andrea.rustichelli.name/statistiche-del-mio-sito-personale-andrea-rustichelli-name-al-31-12-2018/

John Titor e l’esemplare di IBM 5100

Post tratto dal blog borotalcol.org.

Forse per qualcuno di voi la storia di John Titor è roba vecchia, ma forse molti di voi non sanno neppure chi sia. Per cui prima di partire per le mie ferie (e lasciare il sito incustodito per almeno un paio di giorni…) vi lascio un argomento da approfondire: la storia di John Titor, il presunto viaggiatore nel tempo…

e mi raccomando di credere ciecamente a tutto quello che leggete.

Permanent link to this article: http://www.andrea.rustichelli.name/john-titor-e-lesemplare-di-ibm-5100/

Il blog 2.0 di borotalcol.org

Qualche anno fa (anche se non ricordo quanti anni esattamente) nasceva il sito www.borotalcol.org. Blog 2.0 sulla falsariga dei molti blog che non facevano altro che linkare e commentare contenuti di altri siti. I più famosi all’epoca erano StuffAZ e AttuSeeAll. Io e ReadOnlyMaio ci eravamo divisi i giorni in modo che uno pubblicava i giorni pari e uno i giorni dispari. Grazie a CMS come WordPress e Serendipity si erano diffusi i siti personali, i così detti blog, dove le persone tenevano una sorta di diario digitale. Poi con il passare del tempo erano nati i blog 2.0 che, anzichè pubblicare articoli originali e personali, rimandavano a contenuti presenti su internet. E’ un po’ quello che sta succedendo a FAcebook, dove le persone tendono a linkare articoli e informazioni e sempre meno a produrre “post” personali.

Permanent link to this article: http://www.andrea.rustichelli.name/il-blog-2-0-di-borotalcol-org/

Post su Facebook del 2017

Andrea Zacca Rustichelli 13 novembre 2017
Trapped under ice
Marcello T. Succi Sento già la batteria romboare
Andrea Zacca Rustichelli cortina d’ampezzo… ho comprato una villa con vista sul ripetitore per spendere meno…

Andrea Zacca Rustichelli 2 agosto 2017
La metempsicosi è la palingenetica obliterazione dell’io cosciente che si infutura nell’archetipo prototipo dell’antropomorfismo universale.
cit. Gianni (Geminiano) Dazzi (che mi vanto di conoscere)
Nicola Kal-El Vascotto Sicuramente siamo oltre il 4 negroni
Stefania Beltrami Grande Gianni🏆
Alberto Beneventi TOP
Andrea Zacca Rustichelli Dobbiamo smetterla con questi luoghi comuni…

Andrea Zacca Rustichelli 20 luglio 2017
Dato un lasso di tempo abbastanza lungo, per tutti la percentuale di sopravvivenza precipita a zero.
Possa non essere mai completo.
Possa non essere mai soddisfatto.
Possa non essere mai perfetto.
Tyler Durden
Marcello T. Succi Tocco ferro
Andrea Bargiacchi Le cose che possiedi ti possiedono. Tu zacca possiedi del nocino

Andrea Zacca Rustichelli 13 luglio 2017
E dopo questa serata cosa possiamo trarre come conclusione?
1. la bici è un mezzo fantastico.
2. popolo di piazza fontanesi… abbassatevi i risvoltini… e allargate le vostre vedute…
Marcello T. Succi Ti hanno negato un cocktail o é semplicemente il popolo di Veggio Centvo?
Andrea Zacca Rustichelli Saucius sai che io non prendo cocktail in centro ma solo nelle vie laterali…

Simone Scaglioni è con Marcello Cavazzoni, Andrea Zacca Rustichelli e Alessandro Verzani 12 luglio 2017 · Reggio nell’Emilia
Se fossimo belli… ma siamo in 4 e allora siamo fantastici…
Emil Manzotti …i figa no…😉😜
Andrea Zacca Rustichelli era nascosta… borlo mi cadi su queste cose da principianti?
Emil Manzotti era la fotografa indaffarata vero?
Silvia Penserini Serata gay.
Elia de Giovannini Quello con la maglietta bianca con scritto Bitch non mi convince…

Simone Scaglioni si trova qui: Carpi con Andrea Zacca Rustichelli 23 giugno 2017
Quando uno è bello … e’ bello !

Andrea Zacca Rustichelli 20 maggio 2017
Schengen e le frontiere aperte non sono un problema per la sicurezza, però in occasione del G7 può essere fatta una eccezione. Evidentemente devono sentirsi sicuri. Due pesi e due misure. Stupido io che ancora mi stupisco.

Andrea Zacca Rustichelli 7 maggio 2017
Nel vedere dal vivo l’assolo di Petrucci alla fine di Take the time mi sono sentito come una adolescente ad un concerto di Justin Bieber…

Andrea Zacca Rustichelli 5 maggio 2017
Ci siamo….

Enrico Straminato Pignagnoli congelato con Jennifer Bonacini e Andrea Zacca Rustichelli 26 febbraio 2017
Pranzo a 2000
Andrea Zacca Rustichelli potrei mettere il “mi piace”… però non mi piace affatto…

Permanent link to this article: http://www.andrea.rustichelli.name/post-su-facebook-del-2017/

Post su Facebook del 2016

Andrea Zacca Rustichelli 3 dicembre 2016
Questa sera nella nebbiosa terra di mezzo si sono affrontate in una sanguinosa guerra le seguenti orde:
Da nord il popolo di Nani
Da sud le sanguinarie orde degli orchi
Da est le armate degli elfi
Da ovest gli hobbit.
Nel centro era situta la pacifica compagnia dei Lesi (in rigoroso ordine alfabetico):
Erro
J
Jesus
Maffo
Mattio
Naso
Saucius
Zacca
Dopo aver constatato il livello di ignoranza, le quattro ondate hanno porto i loro omaggi e si sono silenziosamente ritirate.
Marcello T. Succi Can Zacca e hai avuto pure il coraggio di scrivere tutta sta roba, ieri sera?
Andrea Zacca Rustichelli la frase l’ho scritta mentre fumavo 200 metri lineari di asfalto dell’A1
Marcello T. Succi Tzè…il prozio Bruno ha fatto la guerra ed è morto a 90 anni dopo aver fumato per oltre 70 le nazionali senza filtro…
Andrea Zacca Rustichelli ero ispirato
Simone Jesus Davoli Dovremmo farla un pò più spesso!!
Marcello T. Succi La fumata di asfalto o la cena?
Andrea Zacca Rustichelli La cena…
Marcello T. Succi Esatto!dobbiamo mantenere il peso forma!

Andrea Zacca Rustichelli 8 novembre 2016
In bocca al lupo Trump. Ho sempre avuto un debole per i perdenti soprattutto quando tutti ti sono contro. E non penso che Hillary sia così migliore.
Marcello Cavazzoni Il Brunello ti ha dato alla testa… Fuck off Trump!
Marcello T. Succi E noi che ci lamentavamo dei politici in Italia..
Alberto Nanni Sono un maschio bianco non mussulmano e non ho nulla da temere…
Pam Ferrari io condivido il tuo pensiero!
Fabio Soncini Di la verità Zacca. Tu hai accesso a informazioni riservate
Marcello T. Succi Zacca, prima o poi l’Fbi ti becca con le mail che ti scambi con la Clinton foundation

Andrea Zacca Rustichelli 29 ottobre 2016
Thank’s (ignorant) folks

Andrea Zacca Rustichelli 29 ottobre 2016
Ultimamente non esco tanto di sera… col 100 grammi ho freddo…
Alberto Beneventi Ma è’ colmar ? 😂
Silvia Fornaciari “È ora di ubriacarsi! Per non essere schivi martirizzati del Tempo, ubriacatevi, ubriacatevi sempre! Di vino, di poesia o virtù, come vi pare.
C.Baudelaire
Andrea Zacca Rustichelli Ma “virtù” o “vizi”? Sei sicura che la citazione sia giusta?
Andrea Zacca Rustichelli Vorrei tranquillizzare tutti che si tratta di una citazione. Non c’è nessun colmar 100 grammi nel mio armadio.

Andrea Zacca Rustichelli 29 ottobre 2016
Ti spenno e ti scotenno… era dagli anni ’80 che non sentivo una simile frase…

Andrea Zacca Rustichelli 29 ottobre 2016
Il jazz é come le sc@@@@ge, piace solo a chi lo fa.

Andrea Zacca Rustichelli 29 ottobre 2016
SPSS: Statistical Package for Social Science
Marcello Cavazzoni Strada provinciale, strada statale…
Marcello T. Succi #1

Andrea Zacca Rustichelli 12 giugno 2016
Grazie della serata. Anche se sono le 4. È un onore…

Andrea Zacca Rustichelli 12 giugno 2016
Salvami barzotti

Andrea Zacca Rustichelli 12 giugno 2016
Binny???

Andrea Zacca Rustichelli 27 febbraio 2016
ho un po’ di amici da ringraziare.

Permanent link to this article: http://www.andrea.rustichelli.name/post-su-facebook-del-2016/

Post su Facebook del 2015

Monica Bogga Gobbi è con Luigi Natella, Andrea Zacca Rustichelli e altre 2 persone 28 dicembre 2015
Un matrimonio e… cugini, cugini e cugini!
Alla fine il bouquet è mio!

Andrea Zacca Rustichelli 13 novembre 2015
lo scorso week end ho visto 007 spectre. stesera ho visto per l’ennesima volta the shooter.
gli ultimi 4 film di 007 (anche se sommati insieme) rispetto a the shooter sembrano delle caricature di un telefim di derrick. the shooter li batte per attori, trama, effetti speciali, azione e, in generale, intelligenza cinematografica.
vorrei dire agli sceneggiatori di 007 che nel 2015 le auto che emettono fiamme sono ridicole e gli orologi che esplodono si sono giá visti nei peggiori b-movie.
vorrei dire a waltz che 007 non è bastardi senza gloria (se non altro durante le riprese gli hanno tolto la divisa).
vorrei dire ai truccatori che waltz, nella scena finale sul ponte, assomigliava troppo a rutger hauer in blade runner; stesso taglio di capelli, stessa tinta di capelli e stesso occhio vitreo da replicante.

Matteo Il Matte Veronesi è con Andrea Zacca Rustichelli 5 novembre 2015 · Reggio nell’Emilia
Bilancino di precisione… accendino… cucchiaio… passare una serata a farsi di Haribo non ha prezzo…

Andrea Zacca Rustichelli 4 settembre 2015
se non hai un masterizzatore esterno usb non sei nessuno.

Andrea Zacca Rustichelli 22 agosto 2015
beh ieri ho visto codice:mercury… Hugh Jackman era un hacker che ha violato un sito militare in circa 61 secondi visualizzando sul monitor comandi della shell unix a caso… più vero del vero

Matteo Il Matte Veronesi è con Simone Manco e altre 4 persone 15 maggio 2015 · Campogalliano
Alle ore 8:30 abbiamo prelevato la risorsa… seguiranno istruzioni per il suo rilascio… firmato: L’Ei-Team.

Simone Gorini‎ a Andrea Zacca Rustichelli 21 aprile 2015
ciao zacca!

Andrea Zacca Rustichelli 20 gennaio 2015
black mesa, the citadel, dr. freeman, i combine… reinstallare Half Life 2 non ha prezzo. Lo quoto come uno dei migliori giochi mai sviluppati.
Mirko Sacchetti Prova Portal
Andrea Zacca Rustichelli già provato… è da lacrime… e ricorda: “the cake is a lie”
Erik Menozzi No no no, non nominate Portal. Credo sia uno dei miei giochi preferiti in assoluto secondo solo a Final Fantasy. Se vi capita fate anche Portal 2, bello e cattivo quanto il primo.
Silvia Penserini rasty…non vorrei dire…ma se non sbaglio dovresti dedicarti ad altro !?! 😛😛😛😛
Andrea Bargiacchi Nerd

Permanent link to this article: http://www.andrea.rustichelli.name/pst-su-facebook-del-2015/

Post su Facebook del 2014

Andrea Zacca Rustichelli 10 dicembre 2014
la trilogia di Matrix poteva benissimo fermarsi al primo episodio. così come la trilogia del signore degli anelli poteva benissimo fermarsi al libro.
Erik Menozzi Pensa che l’altro giorno nel mio HD mi son ritrovato un IL CORVO 4… brrr…
Andrea Zacca Rustichelli ma sono arrivati al 4? allora me ne mancano 3 da vedere… me li presti?
Andrea Bargiacchi Anche a me
Erik Menozzi Ragazzi… Fate a modo, li ho davvero: 1/2/3/4

Andrea Zacca Rustichelli 4 dicembre 2014
serata nerd… molto nerd. per me fort knox dovrebbe custodire silicio, non oro.

Mariachiara Kobler‎ a Andrea Zacca Rustichelli 22 novembre 2014 · Rubiera
Annnn !!!!non sapevo di questo Tuo Ritorno. Ben tornato fra noi sociali 😂😂😂😂
Andrea Zacca Rustichelli grazie mary… é una cosa recente

Matteo Il Matte Veronesi 31 ottobre 2014 · Reggio nell’Emilia
L’antico mestiere dell’intagliatore di zucche… ormai sono loro a chiedermi che forma prendere… Ringrazio come sempre i miei fornitori ufficiali Angela Borciani e Andrea Rustichelli

Permanent link to this article: http://www.andrea.rustichelli.name/post-su-facebook-del-2014/

Post su Facebook del 2013

Ancora off line da Facebook…

Permanent link to this article: http://www.andrea.rustichelli.name/post-su-facebook-del-2013/

Post su Facebook del 2012

Elena Belvedere è con Claudia Dazzi e Andrea Zacca Rustichelli 4 novembre 2012
Grazie ancora ragazzi…cena messicana ottima e bella serata!! CLAP CLAP CLAP!!

Michele Sassi è con Andrea Zacca Rustichelli 17 ottobre 2012 · Collecchio
Dolci, dolcissime parole: “Alberto, sei fuori!”
Andrea Zacca Rustichelli Mazza… grossa mazza… mazza potente…

Matteo Il Matte Veronesi è con Simone Manco e altre 5 persone 13 ottobre 2012 · Cavriago
Non abbiamo più il fisico per fare certe sgroppate…
Andrea Bargiacchi cavriago?
Giulio Signorelli Matteo….sei fuori!
Andrea Bargiacchi Fuori…. da Cavriago
Matteo Il Matte Veronesi Ma voi siete malati!

Andrea Zacca Rustichelli 13 settembre 2012
Sto pensando che l’home page del mio sito è da vero Nerd (nella sua accezione positiva). Perchè, ce nè anche una negativa?
Ilaria Pinta Ma quale home? I lavori in corso?
Nicola Kal-El Vascotto SONO FIERO DI TE!
Andrea Zacca Rustichelli Beh è solo una pagina temporanea… ma fa molto Smanettone.
Andrea Zacca Rustichelli Grazie Nico

Massimo Maioli‎ a Andrea Zacca Rustichelli 11 luglio 2012
Volevo dirti che oggi, per veri scopi produttivi e non teorici, ho lanciato un comando con quattro pipe consecutivi. Per riemergere dalla linea di comando mi è servita la camera iperbarica.
Andrea Zacca Rustichelli mi mancate… Luna prova a sentire da maio quando è disponibile per una serata… adesso che ha lanciato un comando con la BASH Shell dovrebbe essere contento e quindi facilmente circuibile.
Andrea Zacca Rustichelli Se avessi saputo che era innocuo, l’avrei ucciso con le mie stesse mani. (cit.)
Andrea Zacca Rustichelli Libro da veri cotti… però alla fine nel film c’è ‘quasi’ tutto… certo però che è veramente un cotto. I dialoghi e le situazioni sono veramente da sballati.

Andrea Zacca Rustichelli 12 giugno 2012
Generazione banda n°20… From OSM to RMAP…
Andrea Zacca Rustichelli ciao Luna, è il mio ultimo trip mentale. Generare delle mappe georeferenziate per i giri in mtb/trekking. E tu coem stai? Mi sembra di capire che ci sono novità in atto?!?!
Andrea Zacca Rustichelli e basta?

Andrea Zacca Rustichelli 31 maggio 2012
Per fortuna che ci sono i sismologi a tranquillizzarci con la loro competenza e la loro capacità di prevedere cosa succederà nei prossimi giorni.

Andrea Zacca Rustichelli 31 maggio 2012
FORNERO – “E’ naturale che la terra tremi ma non è naturale che crollino edifici. In altri paesi non succede”.
UOMO DELLA STRADA: Vedrai che quando la terra si solleva di 15 cm è naturale che gli edifici crollinino.
ALTRO UOMO DELLA STRADA: Certo che siamo governati da fenomeni…

Andrea Zacca Rustichelli 22 maggio 2012
la perdita del Se(nno) e la georeferenziazione

Andrea Zacca Rustichelli 18 marzo 2012
fdisk /mbr riuscirà i risolvere i miei problemi???
Andrea Zacca Rustichelli alla fine non ci ho neanche provato…

Permanent link to this article: http://www.andrea.rustichelli.name/post-su-facebook-del-2012/